La marcatura dell’argento è un sistema di punzonatura che ha come finalità quello di certificare la purezza del metallo che è contenuto in un oggetto. Nel nostro Paese il sistema di marcatura dell’argento è obbligatorio per tutti i beni che abbiano un titolo superiore all’800/000, ovvero che contengono almeno 800 parti di argento su 1.000.

Ma come funziona la marcatura dell’argento? E per quale motivo è costì importante questo procedimento?

Come funziona la marcatura dell’argento?

La marcatura dell’argento è apposta sull’oggetto tramite un punzone, uno strumento metallico che imprime dei simboli sulla superficie permettendone così l’apprezzamento in rilievo. Per convenzione, i simboli utilizzati nella marcatura dell’argento sono rigidamente regolamentati. 

In particolare, la presenza di una stella a cinque punte indica che l’oggetto è in argento, mentre le cifre indicano i millesimi, ovvero la percentuale di argento puro contenuto nell’oggetto. Ad esempio, il punzone “925” indica che l’oggetto è composto per il 92,5% da argento puro e per il 7,5% da altri metalli, tipicamente rame. Nell’argenteria (si pensi alle posate) il titolo più comune è “800”, indicando cioè che l’oggetto è composto per l’80% da argento puro.

Tra gli altri elementi della marcatura dell’argento troviamo anche la sigla della provincia in cui l’oggetto è stato punzonato, il numero di matricola del fabbricante a identificare il produttore dell’oggetto. 

Oltre alla marcatura, alcuni oggetti in argento possono presentare anche altri marchi come quello di fabbrica (il logo del produttore), quello di garanzia (attesta la qualità dell’oggetto) e quello estero (se l’oggetto è stato prodotto in un altro Paese, può presentare il marchio di marcatura di quella nazione).

Perché la marcatura dell’argento è importante?

La marcatura dell’argento è una procedura molto importante poiché consente ai consumatori di distinguere l’argento puro dall’argento di bassa lega. È altresì una garanzia della qualità dell’oggetto, indicando che il prodotto è stato realizzato in conformità alle normative vigenti.

Dove trovare la marcatura dell’argento

La marcatura si trova in genere su una parte nascosta dell’oggetto, come il retro di una collana, la parte inferiore di un vaso o il dorso di una posata. Nel caso in cui non si riesca a trovare la marcatura, si può domandare un supporto al rivenditore da cui si è acquistato l’oggetto o lo si può portare in uno dei nostri punti vendita per una valutazione, qualora interessati alla vendita.

Speriamo, in queste poche righe, di aver risposto alle domande più frequenti sulla marcatura dell’argento. Per saperne di più ti invitiamo a venire in uno dei nostri shop o a contattarci qui!