In molte case italiane sono presenti delle posate in argento 800 e… spesso in maniera del tutto inconsapevole dei loro proprietari, che non si rendono conto di avere tra le mani degli oggetti ben più prestigiosi di quanto si potrebbe pensare.

Ma come riconoscere le posate in argento 800? È necessario essere degli esperti o si può ottenere qualche indizio in maniera autonoma?

In realtà, anche se solamente una perizia da parte di un esperto potrà accertare la presenza di una posata in argento 800, ci sono diversi elementi che potresti prendere come riferimento per comprendere se quelle che hai davanti a te siano o meno delle posate in argento. Proviamo a scoprire insieme i principali!

La punzonatura dell’argento 800

Il primo indizio che ci può far riconoscere le posate in argento 800 è la punzonatura, l’incisione che viene effettuata su ogni posata, in genere sul dorso, a indicare non solamente la caratura (che per l’argenteria è generalmente 800), ma anche la città e il Paese di produzione. La punzonatura è effettuata tramite incisione in profondità e risulta essere in evidente rilievo.

La piegatura delle posate

Diciamo subito che è difficile dubitare della punzonatura, ma è anche bene considerare che a volte l’abilità dei falsari arriva anche al punto di ricreare una finta punzonatura allo scopo di ingannare gli acquirenti delle posate in argento 800.

Per comprendere se quelle davanti a te sono delle posate in argento puoi dunque aiutarti con la piegatura: l’argento è infatti un materiale che sotto pressione viene piegato, come invece NON avviene con altre leghe di metallo che resistono molto meglio alle sollecitazioni. 

La brillantezza: attenzione a non fare confusione

Un’altra caratteristica tipica dell’argento è la sua brillantezza ma… attenzione a non fare confusione. Se infatti è vero che una posata in argento ben pulita e lucidata può apparire ai nostri occhi come molto brillante, è anche vero che l’argento è un metallo che nel corso degli anni tende a perdere il suo splendore originario a causa dell’ossidazione.

Per questo motivo è bene non lasciarsi trarre in inganno da questa caratteristica: può capitare infatti che posate in argento che appaiono particolarmente brillanti siano in realtà dei falsi, ricreati appositamente per dare l’illusione di un bel prodotto appena realizzato.

Insomma, riconoscere le posate in argento 800 non è difficilissimo, ma occorre prestare grande cautela nel dare il giusto peso agli indizi che possono farci comprendere se effettivamente abbiamo o meno davanti un prodotto più prezioso di una semplice posata comune da cucina.

Proprio per questo motivo consigliamo tutti i nostri clienti di contattare una delle nostre sedi per saperne di più e ottenere una valutazione gratuita delle proprie posate in argento.